Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologo

"Valle di Viù" - Sottosezione Lanzo T.se

Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologo

Cnsas logo

 

 

 Cambiano le tariffe per il soccorso in montagna.

La giunta regionale del piemonte, ha deliberato l'aggiornamento delle tariffe per l'attività di soccorso in zone impervie, quindi anche in montagna, definendo la compartecipazione al costo degli interventi.

La compartecipazione alle tariffe introduce un giusto elemento di responsabilità personale volto a prevenire situazioni causate da imprudenza e superficialità, affinchè il servizio venga utilizzato solo per far fronte a reali emergenze e chiamate fondate su motivazioni serie.

La nuova norma stabilisce per tutti la corresponsione dell'intero costo dell'intervento se:

- la chiamata è totalmente immotivata (esempio uno scherzo).

- la chiamata è immotivata a causa  di un comportamento irresponsabile.

La compartecipazione fino ad un massimo di 1000 euro

- nel caso di chiamata causata da utilizzo di dotazione tecnica non adeguata o dalla scelta di itinerari non adatti al livello di capacità o al mancato rispetto di divieti.

Per i non residenti in Piemonte:

Elicottero: diritto di chiamata: 120 € + 120 €/ min di volo.

Soccorso Alpino e Speleologo (per ciascuna squadra)

diritto fisso 120 € + 50 € per ogni ora oltre la prima.

La compartecipazione non è applicabile:

- in caso di ricovero del paziente in reparto od osservazione breve intensiva in Pronto soccorso.

- le spese per il recupero salma non sono soggette a compartecipazione.

Spetta agli equipaggi interventuti rilevare le condizioni di cui sopra

(.... e questo creerà un contenzioso infinito!)

Nota: i soci C.A.I. sono automaticamente assicurati e rimborsati delle spese incontrate nell'opera di ricerca, salvataggio e/o recupero, sia tentata che compiuta.

 

 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego.